Idee

Ecco gli effetti di Mifid2 per i consulenti delle reti

Condividi via Mail
Il Sole 24 Ore - Plus24

Gianfranco Ursino

Da fine 2017 ad oggi è stato registrato un calo dei margini del 3%, ma è prevista un’ulteriore contrazione.

La riduzione dei margini attesa con l'avvento di Mifid2 per i consulenti finanziari è già evidente e avrà modo di manifestarsi ulteriormente nei prossimi anni, ma meno del previsto. È questa la prima evidenza dell'aggiornamento dell'indagine, giunta ormai alla terza edizione, condotta da McKinsey per conto di Anasf su un campione di circa 500 consulenti finanziari che lavorano per le principali reti distributive italiane. (..) «È un calo dei margini progressivo - spiega Cristina Catania, partner di McKinsey -. L'effetto non si è ancora esaurito e nel 2020 è prevista un'ulteriore contrazione. La Mifid2 potrebbe portare a una riduzione del pricing medio del portafoglio investito in prodotti gestiti e amministrati del 5% a volumi costanti. Nella prima indagine di ascolto condotta su questo tema un anno prima tra i consulenti finanziari l'aspettativa era di una riduzione dei margini nell'ordine del 10%». Un impatto quindi meno dirompente di quello che gli stessi intervistati immaginavano un anno fa. (..)