Idee

Il Pil del futuro lo farà la tecnologia

Condividi via Mail
Affari & Finanza

Marco Frojo

Il McKinsey Global Institute in un report stima in 13.000 miliardi di dollari il possibile contributo dell'AI al Prodotto interno lordo mondiale entro il 2030. Ma inizialmente l'adozione potrebbe essere lenta.

Negli ultimi anni l'intelligenza artificiale è uscita dal ristretto perimetro di studi e libri di fantascienza per entrare a pieno diritto nel campo dell'industria e in particolar modo del settore tecnologico. Le macchine che imparano, siano essi macchinari dell'industria manifatturiera o smartphone che i consumatori tengono in tasca, si stanno diffondendo sempre più e, al di là delle campagne di marketing, rappresentano a tutti gli effetti un importante fattore economico, probabilmente il più dirompente, come amano dire gli anglosassoni, fra quelli attualmente all'opera. Nel report "Notes from the frontier: Modeling the impact of AI on the world economy" il McKinsey Global Institute ha provato a fare il punto della situazione in tema di intelligenza artificiale - in inglese Artifical Intelligence (AI) - cercando di quantificarne l'impatto economico, di prevederne la diffusione futura, stimarne le conseguenze sul mercato del lavoro e delinearne le problematiche che pone sul fronte delle normative e delle decisioni strettamente politiche. (..)