Idee

Intelligenza artificiale tesoro da 6mila miliardi

Condividi via Mail
Affari & Finanza

Eugenio Occorsio

Per la McKinsey i settori con il maggior potenziale di crescita sono il marketing e le catene operative logistiche e manifatturiere.

L'intelligenza artificiale non conosce più limiti. E diventa ogni giorno di più la variabile fondamentale dell'economia industriale, un 4.0 su scala planetaria. (..) Le applicazioni di AI sono in grado di creare entro pochi anni un valore aggiunto fra i 3,5 e i 5,8 trilioni di dollari su scala globale. I settori con il maggior potenziale di creazione di valore sono il marketing, le vendite e le catene operative logistiche e manifatturiere. La McKinsey ha raggiunto tale stima analizzando 400 casi in 19 settori industriali. Quasi seimila miliardi di dollari, nell'ipotesi migliore, di nuove attività, di fatturato industriale, di miglioramenti di produttività. Destinati a essere strutturali, cioè a ripetersi anno dopo anno.

E attenzione: «Noi ci siamo limitati a considerare il valore creato dai progressi scientifici e tecnologici nelle principali forme di AI, le reti "neurali", quelle create a somiglianza del cervello umano dove tanti neuroni lavorano in sincrono collegati dalle sinapsi, che coprono non più del 40% dell'impatto prodotto dal composito settore della data science», puntualizza Alessio Botta, partner di McKinsey Analytics. «Le nuove capacità di queste reti sono sorprendenti. (..)