Idee

Nel dopo-pandemia saremo più digitali

Condividi via Mail
La Stampa

Massimo Giordano

Quello di domani sarà probabilmente un mondo più digitale.

Viviamo oggi un'emergenza che minaccia il mondo intero. Una crisi prima di tutto umanitaria, ma anche economica. L'Onu ha evidenziato il rischio concreto di recessione globale e molti iniziano a porsi una domanda: cosa succederà dopo? Difficile assumere quest'ottica - considerando che l'allarme sanitario resta così drammaticamente vicino - ma forse utile per prepararsi alla ripresa non appena ce ne sarà modo. Guardiamo anzitutto là dove la crisi è cominciata: in Cina il picco dei contagi sembra essere superato. Il gigante sta provando a rialzarsi e a tornare alla (nuova) normalità. La sua esperienza incoraggia e trasmette un po' di quella fiducia che aiuta a proiettarsi oltre la crisi. In tanti affermano che niente sarà più come prima. Difficile credere il contrario, ma forse proprio in questi stravolgimenti possiamo scorgere delle opportunità; e comunque non possiamo esimerci dal provare a pensare un po' più a lungo termine. Quello di domani sarà probabilmente un mondo più digitale: in Cina abbiamo assistito a un'impennata dell'e-commerce. (..)