Non tutto il climate change vien per nuocere

Milano Finanza

Leonardo Totaro

L’ultimo studio del McKinsey Global Institute «Climate risk and response: physical hazards and socioeconomic impacts».

I rischi derivanti dai cambiamenti climatici aumentano e sempre più aree nel mondo sono destinate a risentirne nei prossimi decenni, con ricadute socioeconomiche di vasta portata in assenza di contromisure radicali e tempestive. È quanto emerge dall'ultimo studio del McKinsey Global Institute dal titolo «Climate risk and response: physical hazards and socioeconomic impacts» che per la prima volta combina modelli di evoluzione del clima con analisi geospaziali e proiezioni economico-finanziarie su cinque principali aree di impatto: vivibilità e possibilità di lavorare in ambienti esterni, sistema alimentare, beni fisici, infrastrutture e risorse naturali. La ricerca, durata un anno e svolta con la collaborazione di autorevoli istituti scientifici tra cui il Woods Hole Research Center e l'Environmental Change Institute dell'Università di Oxford, affronta in maniera fattuale il problema dell'aumento non lineare dei rischi ambientali in un contesto di mancata decarbonizzazione e ne quantifica i possibili danni socio-economici nel prossimo decennio e al 2050. (..)