Idee

Pagamenti: come tornare ai ricavi

Condividi via Mail
AziendaBanca

G.C.

È un business in crescita, quello dei pagamenti, ma con nuove sfide da affrontare. Con la PSD2 alle porte e l’inaugurazione delle piattaforme di instant payment, è il momento di definire nuove strategie. McKinsey ci spiega quali sono i trend in atto.

Con margini sempre più ridotti, l'ecosistema dei pagamenti deve trovare nuovi ricavi: da una parte rafforzando la presenza su alcuni segmenti, come il Corporate, dall'altra, definendo modelli di business innovativi. «Nel 2016 il mercato dei pagamenti in Italia si aggirava attorno ai 27 miliardi di euro complessivi - racconta Alessio Botta, Partner di McKinsey & Company - e da qui al 2021 prevediamo una crescita del 4-5% medio annuo. Ma attenzione: a crescere maggiormente sarà la componente dei pagamenti domestici, mentre andranno a comprimersi i ricavi nella sfera cross-border». D'altronde, sono le commissioni sui pagamenti a portare ricavi al mondo bancario. «Sui pagamenti domestici ci aspettiamo infatti una compressione dei margini, che sarà però compensata dalla crescita dei volumi, prevista al +3% di media annua sul Retail e del +9% in ambito Corporate - spiega Botta. Al contrario, nei pagamenti transfrontalieri, i margini sono più ampi, anche 100 volte superiori, ma è prevista una forte contrazione dei costi commissionali per andare incontro al cliente finale: la crescita dei volumi, quindi, non compenserà la riduzione dei margini sulla singola transazione». (..)