Posta, video, social network e giochi - Ecco perché si "tollera" la pubblicità

Gazzetta del Mezzogiorno

Giulia Murolo

Nella ripartizione del time budget dedicato ad internet, il primato è delle community. A seguire instant messaging, giochi, e-mail, software e portali.

Con la pubblicità purché siano gratis. Stiamo parlando dei servizi web come email, social network, mappe, giochi, musica, traduttori, instant messaging e motori di ricerca. Uno studio realizzato dalla McKinsey & Company e commissionato dalla AB Europe (Associazione internazionale dedicata all'advertising interattivo), ha analizzato i comportamenti degli utenti internet in Europa e USA. (...)