Idee

Restructuring fund, opportunità da 40 miliardi per le imprese italiane

Condividi via Mail
Milano Finanza

Luca Gualtieri

È questo, secondo McKinsey, il fatturato delle aziende in difficoltà che i restructuring fund possono contribuire a risanare.

Quaranta miliardi di euro. È questo, secondo McKinsey, il fatturato delle aziende in difficoltà che i restructuring fund possono contribuire a risanare. Operativi solo da qualche anno, questi investitori si stanno imponendo come un nuovo soggetto nei processi di ristrutturazione aziendale. Immettendo nuova finanza e intervenendo attivamente sulla gestione, i restructuring fund puntano non solo a ristorare i creditori dell'impresa in difficoltà ma anche a riportarla sul mercato con un processo per alcuni aspetti simile a quello messo in atto dai private equity. «Una strategia molto diversa quindi da quella che si vede nel mercato delle sofferenze. Qui l'approccio è sostanzialmente liquidatorio: si cerca di estrarre il valore residuo da crediti profondamente compromessi, gestendoli in proprio o cedendoli all'ingrosso a operatori specializzati», spiega Marco Piccitto, senior partner di McKinsey. (..)