Idee

Scalata la top ten mondiale per la qualità dei trasporti. Promossi i mezzi condivisi.

Condividi via Mail
Corriere della Sera

Sara Bettoni

Indagine McKinsey. Rete capillare ma poco ecologica.

Mobilità condivisa e collegamenti tra diversi vettori. Sono le due eccellenze dell'area metropolitana di Milano, che rientra tra le prime dieci nel mondo per qualità dei trasporti. Lo dice una ricerca di McKinsey, società internazionale di consulenza manageriale che ha raccolto dati pubblici e intervistato circa 400 persone per ciascuna delle zone studiate. Da un iniziale bacino di 14 mila città la scrematura ne ha salvate e analizzate con più attenzione 24. (..) «Rispetto alla popolazione considerata il Milanese si distingue per quantità e uso dei mezzi in condivisione» spiega Nicola Sandri, partner di McKinsey per il settore infrastrutture. Per 3,2 milioni di abitanti ci sono circa 3 mila auto, 16 mila biciclette e 100 moto elettriche in sharing. Di quest'ultima categoria si conta solo la flotta in strada lo scorso anno, mentre non sono ancora calcolati i nuovi operatori entrati nel mercato nel 2018. La grande disponibilità ha cambiato in parte le abitudini dei residenti. Il 12 per cento degli intervistati ha già rinunciato a una vettura propria e l'8 per cento pensa di farlo nei prossimi anni. Altro fiore all'occhiello, «la capillarità dei collegamenti». (..)