Svolta digitale e diversificazione la nuova missione delle compagnie

Affari & Finanza

Stefania Aoi

Secondo il rapporto di McKinsey appena uscito, l'insurtech è il modello che spinge le società tradizionali a cercare collaborazioni con le startup per risparmiare e offrire servizi. E poi si esplorano nuovi campi di azione.

La scommessa è stringere collaborazioni sempre più continue con le insurtech, ovvero le startup tecnologiche specializzate in assicurazioni. Sempre più spesso le compagnie assicurative tradizionali si stanno muovendo su questo fronte per innovarsi ed essere competitive. Da una parte avanzano sul terreno digitale, investendo in tecnologia utile a servire meglio i clienti. Dall'altra, mirano a offrire servizi diversi dalla semplice Rc auto, assistenza a 360 gradi. Man mano che le tecnologie evolvono - si legge nel rapporto di McKinsey The insurance switch: Technology will reshape operations, appena diffuso,- le aziende potrebbero finire «per automatizzare dal 50 al 60 percento delle operazioni di back-office tradizionali». Per farlo, è necessario rimodellarsi formando team nei quali fanno capolino figure prime estranee come gli ingegneri dei dati, gli esperti di analisi aziendale, di progettazione e gestione di processi automatizzati. (..)